Persone

Giocare con la luce

24 aprile 2019

Architettura, design e illuminazione sono il suo mondo: Thomas Lirussi è light designer alla ewo.

Ogni progetto va affrontato in team.

A lavorare con la luce è arrivato un po’ per caso – con uno stage alla ewo – ma questo elemento l’ha subito affascinato e lo stage si è trasformato presto in un lavoro a tempo pieno. “Trovo molto stimolante e interessante lavorare con la luce, che viene spesso sottovalutata. La luce è, infatti, capace di influire anche sul nostro umore senza che ce ne rendiamo conto”, racconta Thomas Lirussi che all’illuminazione è approdato dopo aver studiato architettura a Innsbruck ed essersi avvicinato poi al mondo dell’interior design: “L’illuminazione è un aspetto fondamentale dell’architettura, l’una non può esistere senza l’altra. Studiare architettura mi ha dato una base tecnica importante, ma allo stesso tempo mi ha aperto la mente verso progetti che inizialmente possono sembrare difficili o addirittura impossibili.”

 

Dinamismo e flessibilità

Orgoglioso dell”azienda per cui lavora: Thomas accompagna gli ospiti in visita

In ewo, l’azienda di Cortaccia che sviluppa sistemi di illuminazione avanzati per gli spazi pubblici, Thomas mette a punto soluzioni illuminotecniche per rispondere alle esigenze dei clienti. Questo gli pone davanti sfide sempre nuove: “Ogni progetto è diverso e deve essere trattato in modo diverso, a seconda delle specifiche tecniche e delle richieste, unendo efficienza ed estetica. Una delle difficoltà di questo lavoro è far capire ai clienti che non conoscono i limiti e le possibilità dell’illuminotecnica, che un’idea che hanno in mente a volte, purtroppo, può non essere realizzabile. Ma d’altra parte, anche questi aspetti rendono il lavoro vario, stimolante e dinamico. Il nostro è un mondo in continua crescita ed evoluzione, e mi piace molto!”, spiega Thomas che è in ewo ormai da due anni e mezzo.

Unire teoria e pratica in azienda

Tutto quello che sa sull’illuminotecnica e sulle sue possibilità applicative Thomas l’ha appreso in ewo: “Una parte importante della mia formazione la raccolgo ogni giorno direttamente sul campo. Da ogni progetto imparo qualcosa di nuovo e affino così le mie competenze tecniche, che integro con la teoria studiata all’università e la conoscenza approfondita degli apparecchi per l’illuminazione. Ho imparato a progettare, usando calcoli illuminotecnici e utilizzando le lenti più adatte ai diversi casi. Ho approfondito inoltre la mia conoscenza di programmi per modellazione 3D integrata con i programmi utilizzati in ewo per calcoli illuminotecnici. Questo lavoro mi ha permesso di crescere tanto sia a livello professionale che personale, imparando cose nuove ogni giorno dai colleghi qui in azienda”, racconta con soddisfazione il giovane Thomas Lirussi, che anche nel tempo libero vive pienamente tutto quello che la vita gli offre e coltiva le sue grandi passioni: sci, viaggi – in particolare in Scandinavia – e musica “tutta, davvero tutta, ogni genere, ultimamente molto quella elettronica.”

Innamorato della Scandinavia